Carissimi, sorelle e fratelli che il Signore mi ha donato,

 

 

 

La giornata di oggi ci vede sul crinale di un monte, una specie di spartiacque dal quale è possibile distinguere nitidamente  il vecchio anno che ci lascia al quale dobbiamo tutta la nostra gratitudine per la vita che ci ha donato; gioie e dolori.

 

E dall'altro lato  vediamo, velato dalle nebbie del mattino, in lontananza,  un nuovo anno carico di tutte le nostre attese e speranze. Un anno fatto di aspettative e di gioie e anche di inevitabili sofferenze. Insomma un nuovo tratto della nostra vita per il quale dobbiamo fin da ora lodare il Signore. 

 

Affidiamo a Lui il nostro cammino ; capiremo che gli auguri del mondo, in fondo , sono poca cosa.

 



RICORDATI DI TUTTO IL CAMMINO

 

CHE IL SIGNORE, TUO DIO,

 

TI HA FATTO PERCORRERE

 

E RENDIGLI GRAZIE!

 

Veglia di fine anno

 

 

 

(Vengono disposte sull’altare 12 candele accese,

 

per simboleggiare l’anno 2016)

 

 

 

Guida:Al termine di un anno ci ritroviamo questa sera insieme per elevare un inno di ringraziamento a Dio, Signore del tempo e della storia. Sì, è nostro dovere, oltre che un bisogno del cuore, lodare e ringraziare Colui che, Eterno, ci accompagna nel tempo senza mai abbandonarci e sempre veglia sull’umanità con la fedeltà del suo amore misericordioso. Tanti sono i motivi che rendono la nostra azione di grazie intensa, facendone una corale preghiera. E mentre consideriamo i molteplici eventi che hanno segnato il corso dei mesi in quest’anno chiediamo al Signore della vita di continuare a dare vigore alla nostra esistenza terrena, donandoci il suo Figlio Gesù, Pane di vita eterna, che sostiene il nostro cammino.

 

 

 

Canto ed esposizione del SS.mo

 

e un momento di adorazione personale

 

 

 

T.  Sii benedetto, Signore Dio, nostro Padre, ora e sempre. Tua, Signore, è la grandezza, la potenza, la gloria, lo splendore e la maestà, perché tutto, nei cieli e sulla terra, è tuo. Signore, tuo è il regno; tu ti innalzi sovrano su ogni cosa. Da te provengono la ricchezza e la gloria; nella tua mano c’è forza e potenza; dalla tua mano ogni grandezza e potere. Davanti a te un giorno è come mille anni, e mille anni come il giorno di ieri che è passato.Ti preghiamo: aiutaci a riconoscere la tua presenza nelle vicende liete e tristi della vita, perché non si spenga mai la speranza che tu hai acceso nel cuore dei tuoi figli. Per Cristo nostro Signore. Amen

 

 

 

celebrazione dei Salmi dei Vespri

 

 

 

Guida: Un anno è passato ed uno viene. In questa sera si condensano minuti ed ore, giorni e stagioni, avvenimenti grandi e piccoli. Un anno dunque in cui abbiamo costruito e distrutto, unito e diviso... A tirare le somme il bilancio è passivo, ma tu Signore sei la nostra speranza.

 

 

 

Dal Vangelo di Luca: (Lc 13, 6-9)

 

In quel tempo Gesù disse questa parabola: “Un tale aveva un fico piantatonella vigna e venne a cercarvi frutti, ma non ne trovò. Alloradisse al vignaiolo: Ecco, sono tre anni che vengo a cercarefrutti su questo fico, ma non ne trovo. Taglialo. Perché devesfruttare il terreno? Ma quegli rispose: Padrone, lascialo ancora quest’anno finché io gli zappi attorno e vi metta il concime e vedremo se porterà frutto per l’avvenire; se no, lo taglierai”.

 

 

 

Guida: Il Padrone della messe, cerca i frutti del fico, ma non li trova, perché è sterile. Gli si dispiace per la sterilità dell’albero, ma gli offre una nuova opportunità, un anno in più di cure e di attenzioni. Questo fico sterile rappresenta ciascuno di noi. Il Padre e il Figlio si prendono costantemente cura di noi e non si attendono altro che noi rispondiamo al loro amore. Ma come il fico sterile, spesso, anche noi, non siamo capaci di portare frutti di conversione. Chiediamo, dunque, perdono al Signore di tutto ciò che ha offuscato la storia di questo anno che si chiude:

 

 

 

- Perdona, Signore, la nostra pochezza d’amore: (in canto)Kyrie eleison

 

- Perdona, Signore, il non aver gioito per il dono della tua grazia: Kyrie...

 

- Perdona, Signore, le nostre mancanze e omissioni: Kyrie …

 

- Perdona, Signore, i nostri egoismi e la nostra indifferenza: Kyrie …

 

- Perdona, Signore, le nostre paure e i nostri attaccamenti: Kyrie eleison…

 

- Perdona, Signore, i peccati verso la fraternità… Kyrie ...

 

- Perdona, Signore, i peccati verso la vocazione che ci hai affidato: Kyrie …

 

- Perdona la povertà dei nostri frutti… Kyrie …

 

- Perdona Signore di non aver ascoltato le tue chiamate attraverso la tua Parola: Kyrie eleison

 

 

 

Pausa di silenzio e di adorazione

 

                                                                   

 

Guida: Dio, nella sua grande misericordia, ci dona ancora “un anno”, una dilatazione della salvezza. Il tempo fluisce ancora per dar modo a tutti di incontrare la tenerezza di Dio! Egli infatti “vuole che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla conoscenza della verità” (1Tm 2,4). Ringraziamo il Signore, amante della vita, che manifesta la sua onnipotenza nell’essere compassionevole verso di noi.

 

 

 

- Grazie, Signore, per il dono della tua presenza

 

(in canto)A che regni nei secoli eterni

 

- Grazie, Signore, per il tuo amore misericordioso…

 

A che regni nei secoli eterni

 

- Grazie, Signore, per la tua Parola che illumina il nostro cammino…

 

A che regni nei secoli eterni

 

- Grazie, Signore, per il tempo che ci doni...

 

A che regni nei secoli eterni

 

- Grazie, Signore, per averci chiamato nella famiglia francescana…

 

A che regni nei secoli eterni

 

- Grazie, Signore, perché aspetti con pazienza che portiamo frutti…

 

A che regni nei secoli eterni

 

 

 

pausa di silenzio e di adorazione

 

 

 

Guida: Sentiamo ora la necessità di manifestare al Signore il nostro desiderio di iniziare il nuovo anno camminando in novità di vita. Lo facciamo portando all’altare una cesta piena di frutti. La varietà dei frutti è segno dell’originalità con cui ciascuno di noi si impegnerà a vivere in un continuo rapporto di amore con il Signore, nel servizio dei fratelli …

 

 

 

si porta all’altare una cesta piena di frutti

 

 

 

Guida: Il tempo passa e il suo scorrere inesorabile ci induce ad esprimere la nostra gratitudine per il 2016 che tramonta e per il 2017 che già intravediamo. Il tempo che passa ci spinge a volgere lo sguardo con intima riconoscenza a Colui che è eterno, al Signore del tempo. Ringraziamolo insieme, in comunione con tutti i credenti sparsi nel mondo, e invochiamo su ciascuno la benedizione del Signore.

 

 

 

Canto del Te Deum

 

Guida: Agli inizi del nuovo anno, affidiamoci alla Vergine Maria, Madre di Dio, perché interceda per noi e ci accompagni oggi e sempre con la sua materna protezione.

 

 

 

T.O Maria, Madre di Dio, sostienici nel nostro tendere all’unica ed eterna Beatitudine.A Te, Vergine della Visitazione, ci affidiamo,perché sappiamo correre incontro alle necessità umane,per portare aiuto, ma soprattutto per portare Gesù.Insegnaci a proclamare le meraviglieche il Signore compie nel mondo,perché i popoli tutti magnifichino il suo nome.Sostienici nella nostra opera a favore dei poveri,dei senza speranza, degli ultimi e di tutti coloroche cercano il Figlio tuo con cuore sincero.A te, Madre, che vuoi il rinnovamento spirituale e apostolicodei tuoi figli e figlie nella risposta d'amoree di dedizione totale a Cristo,rivolgiamo fiduciosi la nostra preghiera.Tu che hai fatto la volontà del Padre, pronta nell'obbedienza,coraggiosa nella povertà, accogliente nella verginità feconda,ottieni dal tuo Figlio a noi e a quantihanno ricevuto il dono di seguirlonella vita consacrata di saperlo testimoniarla con una esistenza trasfigurata,camminando gioiosamente con tutti gli altri fratelli e sorelle verso la verso la patria celeste e la luce che non conosce tramonto.Te lo chiediamo, perché in tutti e in tutto sia glorificato,benedetto e amato il Sommo Signore di tutte le coseche è Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen.

 

 

Benedizione e canto mariano finale

PREGHIERA DI CAPODANNO 2017

 


Signore,
stanotte voglio ringraziarti
per tutto quello che ho ricevuto da Te
nell’anno che si è appena concluso:
grazie per la vita e per ogni istante di gioia,
grazie per il lavoro per ogni opera buona,
grazie per quello che ho avutoi
e per quello che ho saputo donare,
grazie per la tua fedele vicinanza
e per il tuo aiuto nei momenti più duri.
Per tante cose che Tu solo sai, ti ringrazio
e ti dico GLORIA A DIO PER TUTTO!

Signore,
stanotte consegno a Te tutte le persone
che mi hanno fatto compagnia
le persone che ho più care nel mio cuore,
le nuove amicizie e gli amici di sempre,
quelli che mi sono più vicini
e quelli che sono andati lontano,
quelli che mi hanno dato una mano
e quelli che ho potuto aiutare,
quelli con i quali ho condiviso la vita,
il lavoro e gli impegni, il dolore e l’allegria,
quelli con i quali ho condiviso la fede.
Per ogni persona che ho incontrato ti ringrazio
E ti dico: GLORIA A DIO PER TUTTI!

Signore,
stanotte voglio iniziare con Te il nuovo anno.
Tu sei il Signore del tempo e dell’eternità,
tuo è l’oggi e tuo è il domani,
tuo il passato e tuo il futuro.
All’inizio di questo nuovo anno,
metto la mia vita nelle Tue mani
e guardo il calendario ancora chiuso:
ti offro i giorni e le cose che avverranno.
Ti chiedo per me e per i miei cari:
un po’ di salute e un po’ì di fede,
un lavoro onesto e buoni amici,
forza e prudenza in ogni circostanza,
carità e saggezza con tutti.

Aiutami a vivere con coerenza e rettitudine:
chiudi le mie orecchie alle falsità,
togli dalle mie labbra parole cattive,
apri i miei occhi su tutto ciò che è bello,
riempi le mie mani di generosità,
illumina la mia mente con verità e buon senso,
guida i miei passi sulla via del bene,
rivestimi di bontà e di allegria.
Con tutto questo sarò più fedele a Te.

Fa’, o Signore,
che coloro che mi incontreranno
trovino nella mia vita
un riflesso della Tua immagine.

Signore,
dammi un anno felice
e insegnami a diffondere Pace e bene
nel nome di Gesù.
E così sia.